Le voci di Rupaul’s fracking ranch possono essere sorprendenti per alcuni-ma non i suoi vicini del Wyoming

Iscriviti agli aggiornamenti mensili sulle terre pubbliche americane.

Non era il modo in cui la maggior parte delle persone si sarebbe aspettata un’intervista a RuPaul, ospite del Drag Race show di RuPaul, per uscire.

Durante una conversazione su NPR all’inizio di quest’anno, RuPaul ha suscitato preoccupazioni sul fatto che le compagnie petrolifere potrebbero fracking sul suo ranch di 60.000 acri nel Wyoming orientale. Un “ranch moderno, ranch del 21 ° secolo è davvero la gestione del territorio”, ha detto, e un aspetto di questo è quello di”affittare i diritti minerari alle compagnie petrolifere e vendere acqua alle compagnie petrolifere”.

La Wilderness Society ha definito la prospettiva “deludente”; Greenpeace mette in guardia, in generale, da “centinaia di tonnellate di sostanze chimiche tossiche per il fracking, molte delle quali tenute segrete dall’industria”, inquinando falde acquifere e acqua potabile.

Eppure nello stesso Wyoming, mesi dopo, la gente dice di non essere sorpresa. Infatti, dicono, sarebbe strano per i grandi proprietari terrieri come RuPaul e suo marito non avere impianti di fracking sui loro ranch.

Allevamento e fracking vanno di pari passo qui in uno dei principali stati produttori di petrolio del paese. Pozzi di petrolio sono tanto una parte del paesaggio come spazzare montagne, artemisia e bestiame, spesso se i proprietari terrieri piace o no.

RuPaul non vive a tempo pieno nel ranch, che è di proprietà di suo marito, Georges LeBar, ma piuttosto lo usa come luogo di vacanza. “Non c’è molto da fare” lì, RuPaul ha detto a Jimmy Kimmel in 2018. “Vado lassù e leggo libri e guardo film. Ci rilassiamo.”RuPaul non è stato visto in città dalla gente del posto molto spesso, e ha chiamato la gente del Wyoming “gelido”e ” freddo”.

I membri della comunità LGBTQ locale sono entusiasti RuPaul è nella zona. “Vorrei conoscere la persona giusta che conosceva RuPaul in modo che sarebbe venuto a uno dei miei eventi,” ha detto Gage Williams, presidente di Out in Wyoming, un LGBTQ non-profit.

Un
Un “ranch del 21 ° secolo è in realtà la gestione del territorio”, secondo RuPaul, il cui marito affitta diritti di pascolo ad altri proprietari terrieri e diritti minerari alle compagnie petrolifere. Fotografia: Ryan Dorgan / AP

Ha aggiunto: “Quel ranch è proprio a Douglas, che è noto per il petrolio. Non è una sorpresa che uno dei più grandi ranch è fracking.”

Il fracking è un metodo controverso per estrarre petrolio e gas intrappolati nelle formazioni rocciose. Il Wyoming è arido e il processo utilizza un’immensa quantità di acqua. I combustibili fossili risultanti contribuiscono alla crisi climatica.

Il non-profit FracTracker stima che ci sono 60 pozzi di petrolio che producono e 144 pozzi in attesa di approvazione sulla proprietà LeBar Ranch. La maggior parte delle aziende che possiedono la produzione di pozzi petroliferi sulla proprietà sono di proprietà privata.

Come i Wyomingiti sanno, RuPaul e suo marito probabilmente non hanno voce in capitolo sul fatto che il fracking si verifichi sulla loro proprietà. I diritti per i minerali sotto un dato pezzo di terra, compresi i combustibili fossili, sono di proprietà separatamente dai diritti di superficie.

“A meno che non possiedi il 100% dei diritti sui combustibili fossili sotto la tua terra – e la stragrande maggioranza dei ranch non lo fa – non puoi vietare lo sviluppo di petrolio e gas. Non hai scelta”, ha detto il vicino di RuPaul, Jay Butler, un allevatore di quarta generazione e proprietario del ranch Robinson di 18.000 acri. Strade e oleodotti costellati di pozzi petroliferi linea ranch di Butler. “Se guidi a nord di Douglas, tutti i ranch sono coinvolti nell’industria petrolifera.”

Mentre potrebbe essere difficile per molti proprietari di rifiutare di petrolio e gas, di sviluppo, di loro proprietà a titolo definitivo, in corso la negoziazione con le aziende, anziché limitarsi a dire di no spesso significa essere in grado di ottenere pozzi e infrastrutture localizzate lontano da aree faunistiche sensibili o in altre aree il proprietario si preoccupa”, ha detto Shannon Anderson, avvocato personale per la Polvere di Bacino del Fiume Resource Council, che sostiene per responsabile sviluppo energetico attraverso l’organizzazione di comunità.

LeBar, il marito di RuPaul, è nato e cresciuto in Australia e ha ereditato il ranch LeBar da suo nonno, che ha gestito un’operazione di successo di pecore e bovini insieme a sua moglie per decenni nel ranch. Georges LeBar non possiede né gestisce il bestiame da solo, ma affitta i diritti di pascolo sulla sua terra ad altri allevatori.

LeBar e RuPaul non hanno risposto alle richieste di commento.

“RuPaul e LeBar non potevano dire di no allo sviluppo di petrolio e gas”, ha detto Butler. “Non posso dire di no su nessuno dei ranch di cui sono proprietario. C’è una sana tensione tra gli allevatori e l’industria petrolifera, e devi solo negoziare in buona fede.”

Ha aggiunto che anche se RuPaul considera la gente del posto fredda, avrebbe implorato di dissentire.

“Non sono gelido, andrei a bere qualcosa con lui”, disse Butler.

{{#ticker}}

{{topLeft}}

{{bottomLeft}}

{{topRight}}

{{bottomRight}}

{{#goalExceededMarkerPercentage}}

{{/goalExceededMarkerPercentage}}

{{/ticker}}

{{heading}}

{{#paragraphs}}

{{.}}

{{/paragraphs}}{{highlightedText}}

{{#cta}}{{text}}{{/cta}}
Remind me in May

Accepted payment methods: Carte di credito Visa, Mastercard, American Express e PayPal

Saremo in contatto per ricordarvi di contribuire. Cerca un messaggio nella tua casella di posta a maggio 2021. Se avete domande su come contribuire, non esitate a contattarci.

  • Condividi su Facebook
  • Condividi su Twitter
  • Condividi via e-Mail
  • Share on LinkedIn
  • Condividi su Pinterest
  • Condividi su WhatsApp
  • Condividi su Messenger

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.