Il Perù vede 3 presidenti nell’arco di una settimana

MARY LOUISE KELLY, OSPITE:

Il Perù è al suo terzo presidente nell’arco di una settimana. Il primo è stato messo sotto accusa la scorsa settimana. Il secondo è durato solo sei giorni prima di essere costretto a dimettersi. Questo è stato domenica dopo massicce proteste. E ieri, il legislatore ha scelto Francisco Sagasti come nuovo leader del paese. Beh, andiamo a Lima, dove troviamo Gustavo Gorriti. È redattore capo del sito investigativo indipendente IDL Reporters.

Signor Gorriti, salve. Benvenuto.

GUSTAVO GORRITI: Vi ringrazio molto.

KELLY: Così terzo presidente in una settimana in Perù. Noi americani pensavamo che la nostra politica presidenziale fosse complicata. Dicci chi e’. Chi è Francisco Sagasti?

GORRITI: Francisco Sagasti è un 76-year-old tecnocrate e accademico. Ha un’ottima reputazione come intellettuale onesto. E ‘ un politico relativamente giovane. Egli diventa al Partido Morado, un partito politico che è molto nuovo e strettamente identificato con i valori liberaldemocratici. Era un candidato presidenziale e un membro del Congresso.

KELLY: Perché la gente è così arrabbiata? Quali sono le forze più grandi al lavoro qui?

GORRITI: La pandemia ha colpito molto duramente. A seguito delle misure contro la pandemia, abbiamo avuto una recessione economica senza precedenti. E tutto questo era sotto il timone dell’ex presidente Vizcarra, colui che è stato messo sotto accusa. Tuttavia, il suo livello di popolarità è rimasto costantemente molto alto perché la gente credeva che stava facendo ogni sforzo strenuo per cercare di prendere il paese davanti a quello. E hanno visto il suo impeachment come un palese abuso di potere da parte di politici opportunisti che volevano solo portarlo fuori in termini di enorme campagna anti-corruzione che ha avuto luogo in Perù negli ultimi anni.

E questo ha scatenato massicce proteste. La polizia è stata particolarmente brutale. E alla fine della scorsa settimana, due giovani – due studenti sono stati uccisi. Molti, molti altri furono feriti e alcune persone scomparvero. In realtà, ci sono un paio ancora dispersi.

KELLY: Che aspetto ha? Come ci si sente oggi in giro per le strade?

GORRITI: Le persone sono, in un certo senso, giubilanti. C’è un senso di trionfo insieme alla tristezza, naturalmente, per le vite perse, per i danni causati e per il fatto che tutti – tutti sanno che ci aspettano settimane e mesi molto difficili. Sarà un governo ad interim molto breve che terminerà il 28 luglio del prossimo anno. E avremo elezioni generali, sia per le presidenziali che per il Congresso. E poi dobbiamo vedere che non otteniamo una seconda ondata di COVID, che sarebbe devastante. E poi dobbiamo anche iniziare la ripresa economica dall’orribile recessione che la pandemia ci ha fatto attraversare.

KELLY: Questo è Gustavo Gorriti. È caporedattore di IDL Reporters, ci parla da Lima, in Perù.

Signor Gorriti, grazie.

GORRITI: Siete i benvenuti.

(SOUNDBITE DELLA MUSICA)

Copyright © 2020 NPR. Tutti i diritti riservati. Visita il nostro sito web termini di utilizzo e autorizzazioni pagine a www.npr.org per ulteriori informazioni.

Le trascrizioni NPR vengono create su una scadenza urgente da Verb8tm, Inc., un appaltatore di NPR e prodotto facendo uso di un processo proprietario della trascrizione sviluppato con NPR. Questo testo potrebbe non essere nella sua forma definitiva e potrebbe essere aggiornato o rivisto in futuro. Accuratezza e disponibilità possono variare. La registrazione autorevole della programmazione di NPR è la registrazione audio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.