Clippers: Perché Marcin Gortat commercio ha senso per entrambi i franchise

WASHINGTON, DC – 15 DICEMBRE: Marcin Gortat #13 dei Washington Wizards reagisce dopo i Wizards sono stati chiamati per un primo semestre fallo contro la Clippers in Capital One Arena il 15 dicembre, 2017 in Washington, DC. NOTA ALL’UTENTE: L’Utente riconosce e accetta espressamente che, scaricando e o utilizzando questa fotografia, l’Utente acconsente ai termini e alle condizioni del Contratto di licenza Getty Images. (Foto di Rob Carr / Getty Images)

I Los Angeles Clippers scambiarono Austin Rivers con i Washington Wizards per Marcin Gortat. Ha un sacco di senso per entrambi i franchising.

Una prima bomba Woj è stata sganciata martedì sera. I Washington Wizards accettarono di scambiare Marcin Gortat con i Los Angeles Clippers in cambio di Austin Rivers. Questo commercio apparentemente è venuto fuori dal nulla, ma l’accordo ha senso per entrambi i franchising, dati i loro stati attuali.

I Wizards

Per i Wizards, ottengono una comprovata guardia da banco ad Austin Rivers. I fan dei Clippers possono attestare la sua crescita nelle ultime stagioni e il Wiz ha bisogno di un aiuto in panchina.

La scorsa stagione, al di fuori di Kelly Oubre e Mike Scott, i Wizards hanno avuto minuti incoerenti dalla loro panchina. Tomas Satoransky era spotty per loro come era Jodie Meeks e la squadra ha dovuto firmare Ty Lawson per la loro corsa playoff. Fiumi in arrivo dà loro una guardia che possono fidarsi dalla panchina e di prendere minuti, dovrebbe uno dei Bradley Beal o John Wall andare giù per infortunio come hanno fatto in passato.

La squadra aveva anche riferito di aver fatto shopping a Gortat dopo che lui e Wall avevano discusso per tutta la stagione. Gortat si aspettava di essere scambiato nelle ultime settimane, quindi questo sicuramente non è stato una sorpresa per lui. I Wizards ora hanno un buco nella posizione centrale, ma con Dwight Howard e altri che entrano in free agency, si aspettano che usino la loro eccezione di medio livello per riempire quel punto di partenza.

Ora, per i Clippers

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.